username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non ho più lacrime

Mi fermo davanti a una cascina e ricordo
il tempo in cui ci amammo. Gli animali
non conoscono l'amore eppure sono felici.
Quanto vorrei sostituirmi a quel cavallo,
correre tra i prati senza più portare addosso
questo peso che mi scompensa. Non ho più
lacrime adesso, ma la mia faccia è diventata di sale.

 

4
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonino R. Giuffrè il 11/05/2016 18:33
    Te la cavi molto bene sia in poesia che in prosa.
    Nello specifico, credo che questi pochi versi racchiudano al meglio l'universo simbolico della tua poetica: la weltschmerz, il riflusso mnestico della sofferenza, il richiamo sensuale della natura a cui, nostro malgrado, dobbiamo negarci.
    un saluto.
  • Rocco Michele LETTINI il 11/05/2016 08:26
    Un'esaustiva et adorabile poesia...
    Lieta giornata Ferdinando.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/05/2016 06:55
    non ho più lacrime... è successo.. qualcosa di straordinario.. ho visto i miei occhi... galoppare... nelle affinità di un cavallo.. bellissime tutte e quattro..
  • vincent corbo il 11/05/2016 05:44
    Poesia molto apprezzata sia per il ritmo che per la forza espressiva.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 11/05/2016 16:34
    Poesia forte. Sarebbe bello e interessante vivere il benessere e la libertà di un animale;ma non possiamo e siamo schiavi di noi stessi e dell'amore.
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0