PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dedicata ai malinconici

Sono a scavare dentro i miei pensieri
vorrei capire cosa voglio adesso
tutto è lo stesso sembra sempre ieri

succede spesso.

Rimango a chiedermi davvero cosa voglio
cosa mi manca cos'è che non va
tutte le notti che restando sveglio

dormo a metà.

Non so capire più cosa mi attendo
da questa vita che corre e va via
da questi giorni che ogni giorno spendo

alla malinconia.

Qui tutto passa come l'esistenza
È poco il tempo per le mie domande
con la certezza che se resto senza

non sarò mai grande.

In fondo forse non è solo mia
questa incertezza tutti sti perchè
dedico allora questa mia poesia

ai molti ai tanti che son come me.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 12/05/2016 10:45
    Bel ritmo, mi piace.
    Mi ci rispecchio perchè spesso anche io dormo a metà.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/05/2016 09:46
    verso la Madre... con voce di infinito... lo trae la sua intima nostalgia... bella dedica Andrea..
  • eleonora il 11/05/2016 18:14
    La malinconia che appartiene ai pensatori, la cui mente è sempre occupata e non riesce a riposare neppure dormendo, coloro che sono sempre alla ricerca di qualcosa che gli manca e che si pongono continue domande, molte delle quali restano senza risposte. Forse senza malinconia sarebbe tutto spaventosamente statico.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0