accedi   |   crea nuovo account

L'Alternativa

" L'uomo non è una forma fissa e permanente ma un tentativo, una transizione, un ponte stretto e pericoloso fra la natura e lo spirito. Verso lo spirito, verso Dio lo spinge il suo intimo destino; a ritroso, verso la Natura, verso la Madre lo trae la sua intima nostalgia: tra l'una e l'altra di queste forze oscilla la sua vita angosciata e tremante. "
(Hermann Hesse, Il lupo della steppa)


Il viaggio
dentro di noi

dalla vecchia alla nuova identità
passa
attraversando
gli ululati di molteplici visi

inizia
con un volo

a parabola
saltante a piè pari l'abisso aggrovigliato della terra di mezzo

nel magico teatro dei sotterranei dell'essere

il tutto si compie

accadendo

le ombre offrono nudità celesti
in malinconici sussurri

l 'alter nativa

senza abbandonare il seno nutriente amorevolmente donato dalla Madre

è
un cadere nel massimo splendore dell'essere

eternamente nascente

 

1
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 12/05/2016 17:20
    Ma che bella Vincenzo, a tratti ha il piglio dell'allucinazione, o meglio hai saputo trasporre lo stupore di guardare l'infinito che ci appartiene o come dici, che i tuoi versi ci sono maestri:
    a parabola
    saltante a piè pari l'abisso aggrovigliato della terra di mezzo

    nel magico teatro dei sotterranei dell'essere -
    È sempre quell'Infinito che da Leopardi in poi ha forma e colore, ma ci sgomenta e ci turba eternamente il cuore.
    Molto bella davvero Vince'
  • Francesco Andrea Maiello il 12/05/2016 14:44
    ... il viaggio interiore... dalla vecchia (materia grigia) alla nuova identità... massimo splendore dell'essere...
  • Don Pompeo Mongiello il 12/05/2016 14:34
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua bellissima!
  • Rocco Michele LETTINI il 12/05/2016 11:37
    UN VERSEGGIO CHE AVALLA MINUZIOSAMENTE IL PENSIERO DEL CELEBRE SCRITTORE
    TEDESCO NATURALIZZATO SVIZZERO.
    LA TUA SAGGEZZA S'ELEVA MIRABILMENTE NEI VERSI DI CHIUSA.
    LIETA GIORNATA.
  • andrea il 12/05/2016 09:46
    ho immaginato l'ululare di molteplici visi ed un po' mi ci sono ritrovato. Bellissima ma non è una novità.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 12/05/2016 10:43
    Un viaggio interiore, un trasformarsi, un ritrovarsi.
    Molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0