username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non sparate sui poeti

Non sparate sui poeti
così fragili
a loro bastano due occhi
per toccare il cielo
la loro assenza
per scendere all'inferno

Non sparate sui poeti
così fragili
cantori dell'attimo
fugaci, come un vento a primavera
non chiedete soluzioni
loro
sanno solo domandare

E stupiscono, piangono a volte
ad ogni giorno nuovo
perché dimenticano, dimenticano
dimenticano
senza mai scordare niente

 

4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 23/05/2016 10:05
    Mi piace la chiusa con quel dimenticare ma non scordarsi mai davvero di nulla.
  • Rocco Michele LETTINI il 19/05/2016 08:03
    LASCIAMOLI DECANTARE L'OPRE DEI LORO CUORI... ANCORA NOBILI ET... PURI.
    ADORABILE VERSEGGIO CIRO.
    LIETA GIORNATA.
  • Vincenzo Capitanucci il 19/05/2016 05:46
    i Poeti.. mai abbastanza amati... vivono l'attimo.. nella solitudine dei loro fragili occhi.. l'indimenticabile canto.. molto bella Ciro..

2 commenti:

  • ciro giordano il 21/05/2016 21:39
    grazie a tutti voi
    un abbraccio
  • silvia leuzzi il 18/05/2016 21:54
    Da qualche parte mi pare di aver sentito Non sparate sul cantante - Cantore o poeta, vate che sparge semi di pensiero.
    Letta con piacere amico

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0