accedi   |   crea nuovo account

Allora parleremo d'altro

1

Tra tanti che esultavano
mancavi sempre tu,
perso nella tua indifferenza
che per me fa la differenza

ma non te lo dirò


2

Riesci sempre a trovare
la strada maestra delle
mie lacrime sotterranee.
Non fai nulla,
non hai colpa,
sono io che a un nulla
ho dato polpa.

3

La minestra è pronta,
la scena è idilliaca,
tutto è pace.

Miscelando odori e verdure,
tralasciando i sogni,
ho condito questo piatto.
Ora si aspettano bocche voraci
per avere la certezza
che ci fa sentir capaci.

Ma tu volgerai sempre il volto,
non ti interessa l'argomento
e allora parleremo d'altro
hai sempre detto, così ho pensato

ma poi ho desistito
ho chiuso la porta
non ce l'ho fatta.

 

3
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 29/05/2016 13:48
    Meritole di ogni complimento in quanto mostrato d'essere una poetessa attenta e che invece de la spada usa la penna, ma colpisce lo segno lo stesso.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/05/2016 06:59
    ho dato polpa a un nulla.. molto bella Silvia.. Tu non hai colpa..
  • vincent corbo il 26/05/2016 06:21
    Sempre molto sensibile ad esprimere stati d'animo e immagini.
  • andrea il 25/05/2016 15:44
    il parlare d'altro lascia in sospeso ed il sospeso non porta a nulla, intensa e piaciuta, saluti.

6 commenti:

  • silvia leuzzi il 29/05/2016 19:30
    Grazie Pompeo, proviamo a esprimere delle sensazioni più o meno pungenti del nostro vivere quotidiano.
  • Don Pompeo Mongiello il 29/05/2016 13:50
    scusa il refuso, comincio solo da poco ad usare un notebook... meritovole
  • silvia leuzzi il 28/05/2016 17:22
    Grazie Dora un abbraccio
  • Dora Forino il 28/05/2016 09:57
    Lui è perso nella tua indifferenza
    che per te fa la differenza..
    Ci vorrebbe una maggiore sincerità.
    Buona vita.
  • silvia leuzzi il 26/05/2016 08:07
    I miei amati Vincenzo e Vincent, anime nobili e sensibili, la poesia deve poter dare voce alle sensazioni più comuni tra gli umani e il mio impegno è nel provare a riuscirci. Grazie davvero un abbraccio e buona giornata
  • silvia leuzzi il 26/05/2016 05:54
    Grazie Andrea molto gentile del tuo commento.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0