accedi   |   crea nuovo account

Ricordiamo sempre poco

La gente ha le sue Q su cui sedere
per vivere in pace e offrire da bere,
salvo poi sparire se le Q diventano scure
come tramonti senza sole,
solo nubi, cumuli e nembi
a un muretto poggiati
come tipi strambi,
voci e suoni biascicati
solo sogni e tante rogne.

In quel fiume torrenziale
là nel mezzo con una nave
senz'appigli ci trovammo
e scoppiò un temporale
che ci bagnò niente male!

Ma di quello ricordiamo poco,
come dell'utero il neonato,
del primo vagito e del neon sparato
le mani grosse e tozze
che lo sgrullarono dal sogno
d'essere un pesce solitario!

 

2
5 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 31/05/2016 08:44
    Lette le tue poesie tutte d'un fiato e con sommo interesse... diventi sempre più brava amica mia!
  • Don Pompeo Mongiello il 29/05/2016 13:45
    Una ghirlanda te faccio e te dono per questa tua super davvero!
  • Vincenzo Capitanucci il 29/05/2016 10:35
    non esiste un piano che possa prevedere tutto. Altri solleveranno il capo, altri diserteranno. Il tempo non cesserà di elargire sconfitte e vittorie a chi proseguirà la lotta... dal romanzo di Q... Q come qualità ... di un uomo senza qualità ... Q come quantum di luce... Q di cuore.. Q di culo... e vedere tutto finire in una bella "sgrullata" per non esserci ricordati delle nostre origini.. Q di acquario..
  • vincent corbo il 29/05/2016 10:09
    Intensa e leggera allo stesso tempo. Io direi poesia sull'amicizia ma anche sulla memoria (affettiva e non).

5 commenti:

  • silvia leuzzi il 31/05/2016 09:38
    Dolce, dolcissimo Fri, sei gentilissimo davvero, mi incoraggia l'apprezzamento a studiare di più. Grazie grazie grazie
  • silvia leuzzi il 29/05/2016 19:29
    Grazie Pompeo sempre un gran signore
  • silvia leuzzi il 29/05/2016 11:32
    Fabiuccio caro, che piacere! Hai ragione, ma non solo le mie poesie nascondono concetti che a prima vista non si colgono, tutte le poesie, così come capita con i quadri o con la musica. Il bello della poesia è nel suo volto sempre misterioso, una specie di Gioconda, erotica e passionale ma fredda e compassata. Ahahhah se parlo di poesia mi perdo, la amo troppo. Grazie amico mio un abbraccio e buona domenica e, a proposito, quando ci onori con i tuoi versi per favore? ahahhah ciao
  • Fabio Magris il 29/05/2016 11:25
    Riconosco lo stile e il fatto che... le tue poesie "nascondono molti concetti" che a prima vista non riesco a cogliere.
    Complimenti
  • silvia leuzzi il 29/05/2016 11:20
    Vincenzino la tua elaborazione non può che arricchire i miei poveri versi, grazie e grazie di cuore a Vincent al quale dico, è vero, è una poesia di ricordi, di affetti, di tempo che si perde dietro al nulla che ci sovrasta. Grazie e buona domenica a voi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0