PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stizza

Piano piano vado
pe' strade ripide
e a me sconosciute,
lungo lo cammino
facce conosciute,
si voltano
guardando un brutto fiore
per poter dire:
scusami non ti avevo visto
guardavo il crisantemo,
ed io stizzito
aggiungo tze
e vado avanti
e cado nel pantano.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 01/06/2016 13:48
    Coraggio Don... la vita cambia... sii fiducioso.
    Non più stizza e... tristi versi.
    *****
  • Gianni Spadavecchia il 01/06/2016 11:43
    Bisogna sempre essere fiduciosi di se stessi.
    Ricordo la storia del brutto anatroccolo.

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 01/06/2016 12:16
    la tua personalità prorompente si stizzisce a ragione e io ti capisco amico mio, è la vita mannaggia. Un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0