PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

"Natale"

Tavole agghindate d'oro,
essenze di vizza frutta,
fregiate ghirlande d' alloro.

Melodie appaiate al Santo Padre,
librano i fanciulli
al grembo della madre.

Pini, abeti eleganti come amici,
ninnoli e velluto bianco,
foderano anime felici.

Eccoti sinfonia di mezzanotte,
le profane voglie sfumare
e venir ridotte:
ecco, adesso brilla il Natale!

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • pauline buono il 14/01/2012 12:49
    molto bella... racconta la felicità espresssa tramite il materialismo del natale.. tavole agghindate d'oro.. le ghirlande.. i pini e gli abeti... il natale che scontilla solo riflesso nei bei oggetti dorati e non nei cuori delle persone.. comunque bella
  • Riccardo Brumana il 27/10/2007 18:00
    natale...
    il bue, l'asinello e l'amore del Padre e della Madre per il creato... dire che tutti hanno dimenticato il valore del Natale è una delle tante frasi fatte. mi trasmette tristezza questa poesia... anche se ha il valore di far riflettere il lettore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0