accedi   |   crea nuovo account

Doppiamente straniero

In fretta
con troppa fretta
il treno de l'amore
a volo presi,
lontano mi portò
straniero sempre sarò,
ma lo rifiuto
de li quali lo frutto fui
è peggio ancora.

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 05/06/2016 07:58
    straniero agli Altri.. straniero a me stesso.. strana era.. dove sotto un cielo di frettolose stelle.. io erro..
  • Rocco Michele LETTINI il 04/06/2016 10:00
    UN DILIGENTE VERSEGGIO DA INDURCI A MEDITARE.

2 commenti:

  • Rosarita De Martino il 04/06/2016 19:21
    Ma quando passa il treno dell'amore è necessario prenderlo a volo, affrontando il rischio di potersi sentire "straniero". Con simpatia. Rosarita
  • Gianni Spadavecchia il 04/06/2016 08:14
    A volte agiamo troppo di istinto e intraprendiamo strade che non sappiamo dove ci porteranno.
    Poesia apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0