accedi   |   crea nuovo account

Aspettando il Sole

Aspettando il Sole


In una calda sera d'estate in mezzo al nulla e diretto altrove
In una calda notte estiva camminando non so dove
Mi ero perso tempo prima alla luce d'una nefasta mattina
Ed ecco l'oscurità quasi solida che su di me premeva
Ecco che alla fine del mondo io mi trovavo
Alla luce di Aldebaran che mi illuminava
Alla luce della luna che mi avvolgeva
Con la notte aperta a tutti nel nulla camminavo
Pensando all'altrove gioivo e mi spaventavo
Poi la realtà tornò e come un grosso macigno mi colpì
Solo in mezzo al buio mi muovevo ma ero sempre lì
Aspettando il Sole

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 06/06/2016 06:51
    l'oscurità soli-dà ... molto bella Paolo..
  • Rocco Michele LETTINI il 06/06/2016 04:35
    UNA SEQUELA ESPRESSIVAMENTE REALE. HAI FIRMATO... OCULATO.
    IL MIO ELOGIO E LA MIA LIETA SETTIMANA.
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0