PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Di fronte ad alcune migliorie

Di fronte ad alcune migliorie

bisognerebbe suonare il gong di pietra
Il suo suono ci dice
C'è stato un prima
Ci sarà un dopo
Le loro regioni non comunicano più

Non rivedremo più
Il passato
Non c'è più tempo per emendare.
Il lago ti ha portato via dalla sua isola
E dalla sua musica
Cantata con timidezza e trepidazione
Come in una master class agognata
Da affrontare con abiti
Goffamente eleganti

E la memoria, se c'è
Sono solo aghi di pino
Simili a fili di rame
Sottili, profondi e
Fragili.

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/06/2016 07:23
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua bellissima!
  • Vincenzo Capitanucci il 07/06/2016 07:04
    sono aghi.. spine.. fili di Ra-me.. a riunire i mondi.. nei suoni sottili della Materia.. si apre la memoria.. fragile profondo..
  • Rocco Michele LETTINI il 06/06/2016 18:36
    ESPRESSIVAMENTE OCULATO...
    IL MIO ELOGIO E LA MIA LIETA SETTIMANA ROBERTO.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0