accedi   |   crea nuovo account

La mia sirena

Non avendo come scrivere
mi tagliai la mano,
e co lo rosso sangue
no pennino d'aquila
in esso bagnato
la mia storia
su cartone d'occasione
cominciai a trascrivere,
tutto tacea,
ed io continuavo
ad affogare ne lo mare
a me tanto ignoto,
ma finito il messaggio
affidato ad una bottiglia
ben tappata
la ricevette chi di dovere,
ed una bella sirena
oltre ad avermi
da le maligne acque
strappato,
un bacio lieve e docile
su le mie smorte labbra
scoccando,
mi fece conoscere
il vero amore.

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 08/06/2016 08:35
    scrivere con il sangue del cuore... ci fa conoscere il canto dell'Amore.. un'onda.. che d'incanti ci inonda..
  • Rocco Michele LETTINI il 08/06/2016 07:32
    IMMENSA DON... UN'ORIGINALITA' ENCOMIABILE...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0