username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Altitudine e Profondità ( capovolgimento di fronte)

Ho sempre immaginato i monti
come
le gigantesche tumultuose onde di un mare pietrificato

innevato di sole
sento ancora il loro abissale canto elevarsi verso il cielo

le altitudini osservate
e
nell'animo umano conservate

diventano ruggenti profondità

 

5
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 10/06/2016 06:21
    Incredibile la sintonia poetica... senza conoscere questa stupenda poesia, ne ho appena finita una sulle altitudini!
  • roberto caterina il 09/06/2016 23:32
    I monti come onde? c'è del vero tanto che hanno ritrovato delle conchiglie nell'Himalaia...
  • Rocco Michele LETTINI il 09/06/2016 14:43
    ORIGINALISSIMO ET ELOQUENTE VERSEGGIARE...
    METAFORA CHE LASCIA IMMAGGINARE... IL PRESENTE DELL'UMANITA'... SEMPRE PRONTA AD ELEVARSI... CHE È POI SCIOLTA DALLA PREPOTENZA ALTRUI...
    *****

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0