accedi   |   crea nuovo account

Voi che mostraste di amarmi tanto

Voi che mostraste di amarmi tanto
non vi fermi ora pallida morte
e dia al dolore e al pianto
l'immagine del mattino
Tra nebbia e mare
erri la memoria
non porti via
dal bosco
odore e
suono
e il

che
dite al
vento ma
serbi il corpo
acquoso e vivo
tra erba e rugiada e
gli dia gioioso canto e
anima e emozioni che ai
sogni non mostrino spettri
ma mani forti e caldi abbracci
e sguardi che dal Ciel a Voi ridono

 

4
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/06/2016 07:36
    UNA CHIARA ET LECITA SEQUELA PER TROVAR GIOIOSO CANTO DA CHI HA MOSTRATO DI AMARE TANTO.
    PIACEVOLE NEL DESIGN CHE INDICA L'INUTILE ASPETTARE NEL LASCIAR UNA PERSONA IN TREPIDA ATTESA... E INTANTO LA CLESSIDRA SCORRE IL SUO TEMPO.
    SUBLIME... DAL MAESTRO ROBERTO.
    LIETA SETTIMANA.
  • silvia leuzzi il 12/06/2016 19:26
    Bellissima Roberto, noto con piacere questa tua fervida vena poetica. Interessante pure l'aspetto grafico in cui si denota uno studio. La clessidra del tempo che ci fa pensare tanto e capire tanto di tutto quel che nella nostra esistenza ci ha fatto soffrire e gioire tanto.
    Un abbraccio bravissimo davvero
  • Vincenzo Capitanucci il 12/06/2016 05:57
    Voi che mostraste di amarmi tanto... datemi il sì .. del gioioso canto..

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 13/06/2016 08:52
    Il titolo attira molto il lettore a parer mio e l'esposizione dei versi(se posso la chiamo editing) incuriosisce.
    Apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0