accedi   |   crea nuovo account

DOPO LUNGHI SILENZI (*)

.
Dopo lunghi silenzi,
dalle rughe della vita,
con l’ansia del parlare,
con la voce della tua anima,
le tue parole.
Pezzi di vita,
sospiri sussurrati al vento,
con la pazza paura
che qualcuno
ne fraintenda il fine.
Pensieri semplici di madre,
affidati al figlio,
con la preghiera, sommessa, di scusarla:
- Sai, io non ho la tua cultura!-
Oh madre mia!
Son io che non ho la tua umiltà,
né la grandiosità del tuo coraggio.
Con le lacrime agli occhi,
ringrazio Dio
per averti avuto quale maestra d’amore,
quello che ti rende
più grande di un dio
ed il più umile dei servi,
quello che ti spacca il cuore
ed apre i cancelli dell’immenso.
È come guardarti dentro
e capire i tuoi silenzi
ed i tuoi sorrisi,
la tua bontà… il tuo amore per la vita.



(*) Dedicata a mia madre

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • angela testa il 19/04/2011 15:55
    emozionante... bellissima dedica... piena di sentimento... scritta con il cuore...
  • Anonimo il 20/09/2010 21:37
    una dedica bellissima e un sentimento fortissimo... molto bella.. alessandra
  • Anonimo il 27/10/2007 17:14
    Bella dedica, complimenti Franco, l'hai letta a tua madre? Chissà come ne sarà felice.
    Angelica
  • Riccardo Brumana il 27/10/2007 16:29
    la madre è un Dio agli occhi del figlio... una preghiera.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0