PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I senza futuro

I nostri occhi hanno fatto finta di non incontrarsi,
nascondendosi tra gli sguardi casuali.
Ma ieri, tra la voglia e i tanti cocktail buttati giù,
ce ne siamo fregati, fregati davvero.
I nostri occhi si sono intrecciati,
ci siamo voluti perdere nell'altro.
Mi ero rintanato nelle mie insicurezze,
ma tu mi hai preso la mano e mi hai portato lontano.
Forse non abbiamo un futuro immediato,
e non so nemmeno se saremo tanti forti da provarci.
Sono consapevole che tra di noi c'è una complicità,
una complicità che va oltre lo sguardo.
Ci studiamo dentro, ci desideriamo oltre ogni immaginazione,
non sono solo intrecci di mani, gambe e labbra.
C'è qualcosa di più, un feeling che ci unisce col pensiero,
probabilmente siamo senza futuro e questo mi preoccupa,
ma adesso voglio fregarmene e viverti,
anche solo per un'altra ora.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/06/2016 06:08
    DEL FUTURO NON C'È CERTEZZA... MI GODO LA VITA CHE SI PRESENTA.
    STRAORDINARIA SEQUELA POETICA.
    LIETA SETTIMANA GIANNI.
    *****
  • Vincenzo Capitanucci il 20/06/2016 05:51
    i senza futuro... specialmente.. quando sono un po' ebbri... vivono l'attimo...

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 19/06/2016 17:03
    'è qualcosa di più, un feeling che ci unisce col pensiero,
    probabilmente siamo senza futuro e questo mi preoccupa,
    ma adesso voglio fregarmene e viverti,
    anche solo per un'altra ora.
    L'essenza della tua età meravigliosa, la esprimi in questi versi.
    ciao Giannetto, goditi la vita, sei forte

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0