username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Filo attorcigliato

Quel pensiero che ogni tanto ritorna,
è come una corda impigliata tra le caviglie.
Mi lascia correre ed allontanare,
ma quando vuole mi riporta indietro;
e lo fa con una forza che non riesco a contrastare.
Poi ritorno sul mio cammino e ricomincio,
facendo sempre più strada e tracciando diversi sentieri;
ma tanto già so che quel filo mi scaraventerà come vuole.
Ed io non sono ancora troppo potente per uscirne fuori,
probabilmente perchè è un filo che mi ricorda chi sono diventato.

 

l'autore Gianni Spadavecchia ha riportato queste note sull'opera

Poesia con cui ho vinto il I posto ad un concorso.
Buona lettura.


2
0 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/06/2016 11:24
    SARA' IL TUO SINCERO PENSIERO AD ELEVARTI POETICAMENTE DONANDOTI UN PRIMO POSTO MERITATO...
    IL MIO ELOGIO E LA MIA LODE POETICA GIANNI.
    *****
  • Circasso il 21/06/2016 10:33
    Essere legati ad un Ordine, ad una morale, a delle regole ci ricorda sempre come abbiamo voluto crescere "assoggettati" alla loro ombra. Quando deviamo ci riporta indietro perchè noi vogliamo tornare indietro.
  • vincent corbo il 21/06/2016 06:55
    Una bella poesia degna di un primo posto... mi ricorda un video musicale che mi piace molto: "Elastic heart" di Sia
  • Vincenzo Capitanucci il 21/06/2016 06:15
    pensieri come elastici.. bravo Gianni..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0