PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Paciugo

L'anima e il poeta

Buongiorno immensa Me... più cresci e più divento piccolo...

****
Per dare un volto alle nubi

- per dare un volto alle nubi e farle danzare nel cielo dei nostri cuori ci vogliono gli occhi fantasiosi di un bambino

*
***

Le lingue morte

I Santi dalle grandi orecchie e dalla piccola bocca descrissero il perfetto in sanscrito.. le loro quattro nobili verità ... si stagliarono su un luminoso quadrifoglio di vacuità e compassione.. i Filosofi in greco antico... amici e amanti del sapere inarcarono le colonne delle loro menti al disopra di dei e templi ... i Poeti.. in latino... nel lacrimare delle cose toccarono le mente dei mortali... a noi uomini di oggi ci resta il volgare.. e la brama di resuscitare il verbo delle nostre lingue morte...

****

Radici

Profonde radici sostengono gli alberi in piedi
cavano nutrimento
da infissi di luce trapelante dalla madre celeste dei minerali

agli uomini e agli animali fu data la possibilità di spostamento


****

Raggio d'Amore

Dio
o chi per lui
colorò la nostra cute
non per distinguerci in razze

ma per farsi trovare sotto ogni forma e colore

per scoprirci in un mosaico arcobaleno
bisogna aver bevuto tanta pioggia nelle pozzanghere del mondo ed essersi visti nel riflesso

12

2
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Glauco Ballantini il 21/06/2016 13:34
    La primavera come fase finale è una genialata, ottimistica genialata...
    La prima è essenziale anche se l'inversione dei termini del testo mi sarebbe "garbato" di più... per l'effetto spiazzante.
  • Don Pompeo Mongiello il 21/06/2016 12:51
    Molto lunga, immagina uno studente che se l'avrebbe dovuta imparare a memoria! Per il resto è fantasiosa e bella.
  • Rocco Michele LETTINI il 21/06/2016 11:27
    UN COLLAGE DI SAGGI VERSEGGI CHE ESPRIMONO IL PRO E CONRO DEL NOSTRO ESISTERE,,,
    MAGISTRALE, COME SEMPRE VINCE'...
    LIETA GIORNATA.
    *****
  • andrea il 21/06/2016 07:30
    ma è vero
    il troppo dolce come il troppo dolore storpia ;quanta verità mio caro amico, quanta verità.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 21/06/2016 10:32
    Mi piacciono tanto questi versi, tutti molto significativi, a modo loro.
    L'immagine dei diversi colori che condividono insieme un arcobaleno, e non si distinguono in razze.
    La tanta pioggia bevuta e l'essere colpiti dal sole.
    Molto molto bella! I miei complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0