username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Com'è facile ferirsi

Com'è facile ferirti, tu sei carne
viva; fili d'erba diventano pugnali
nel tuo cuore pulsante; con sforzi
immani costruisci barriere
di ferro grigio e freddo, contro gli echi
dei sospiri amati, che io conservo, e tu
uccidi. Com'è facile ferirmi
contro le croci di ferro, contro i triboli
contro i cavalli di Frisia.
Annotta
sopra i teneri petali
che calpesti
vivi.

Ai tuoi occhi delusi e feroci
non posso essere angelo e puttana.
Ti posso offrire solo fiori che sbocciano
esplosioni di flutti
abbracci e risa chiare
o il Nulla.

 

4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 23/06/2016 09:39
    O il tuo tutto o nulla.
    Poesia decisa.
  • vincent corbo il 22/06/2016 06:14
    Anche a me piace in un modo contrastante, come un vento, come forse deve piacere un'opera.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/06/2016 06:10
    UNA SENTITA QUANTO ACUTA SEQUELA ESPLICITAMENTE FIRMATA PER DENUNCIARE VIOLENZE MORALI E... NON SOLO.
    LIETA GIORNATA RO MI.

2 commenti:

  • Ro Mi il 23/06/2016 18:23
    Grazie a tutti
  • ciro giordano il 21/06/2016 22:20
    splendida, difficile commentarla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0