PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cameriere champagne

E son tanto triste,
triste, col calice
ormai vuoto,
cameriere un altro,
l'altro non arriva,
ma na bella bionda
lo suo alza
e grida: con me brinda
offro io,
cameriere champagne,
mi si colma quel bicchiere
una volta, due e anche tre,
poi mi trovo steso ne la hall
e non so il perché.

 

2
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • sergio il 23/06/2016 15:55
    steso nel la hall e non so il perchè... forte don
  • Rocco Michele LETTINI il 23/06/2016 09:03
    ORIGINALE QUANTO SIMPATICO DECANTO...
  • Glauco Ballantini il 23/06/2016 08:01
    Champagne... per brindare a un incontro, magari con un Barbera. Barbera e champagne insieme beviam... con Gaber e Di Capri.

1 commenti:

  • Antonio Tanelli il 22/06/2016 19:04
    Sarà pure catartica ma io la trovo sopratutto ironica con classe. super!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0