PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ricordo estivo

Sono in autobus
e all'improvviso
un temporale estivo
si batte sull'asfalto
l'odore di bagnato
mi riporta
mi scuote
ricordi a me cari
e la mente vaga
su immagini indelebili
color pastello
si susseguono vorticosamente
fotografie in bianco e nero
e a tratti a colori
e ritornano le mie estati in montagna.

Rivedo lentamente
grandi vallate verdi
i tanti sentieri tortuosi
le salite faticose
le discese veloci
il calpestio degli scarponi

Quanto è lontana
la montagna amata
e tanto odiata
con i suoi grandi silenzi
con la sua imponente bellezza
delle sue cime
alle volte ancora coperte
di manto bianco.

E ancora
ecco la grande montagna
con le sue lunghe
vallate verdi
con il suo fascino
misterioso
dei suoi boschi
freschi
oscuri
e sottili calde ombre gialle
dei raggi di sole
ricchi di frutti rossi appetitosi
e di funghi prelibati
di animali selvatici
di fantasiosi personaggi.

Sento scampanellare
le mucche al pascolo

123

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/06/2016 04:16
    RICORDI ESTIVI D'ALTRI TEMPI... SEQUELATI CON MAESTRIA IN NITIDI FOTOGRAMMI POETICI...
    IL MIO ELOGIO E LA MIA LIETA GIORNATA SANDRA.
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0