PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lo Mastro

E pur trovannomi fra la perduta gente
co' lo Mastro accanto me sento contento,
e lo foco che eterno brucia non è niente
poiché su la mea pelle non lo sento,
voci lontane e vicine sconvolgono la mente
ma guardando lo Mastro me arrivano lente.

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 02/07/2016 05:05
    una lente.. d'ingrandimento... Mastro dell'ente..
  • Rocco Michele LETTINI il 01/07/2016 18:04
    UNO DIO CHE SAZIA OGNI CORE... BASTA LA SUA VICINANZA... SENTITA E VOLUTA...
    PREGEVOLE DECANTO.
    LIETA SERATA DON
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0