PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il mio donnone

La mia chioma
non folta ancora,
quasi senza colore,
da mani venose e trepide
accarezzata era,
alzando li occhietti
no donnone sorridente
vedevo,
la mia nonna era
ed io le sorridevo,
mi sta aspettando
non avendomi ancora
lisciato la fronte.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 04/07/2016 06:38
    UN RIFLESSIVO VERSEGGIO DEGNO DELLA TUA SAGACIA POETICA.
    LIETA SETTIMANA DON.
    *****
  • Vincenzo Capitanucci il 04/07/2016 06:05
    nel momento del nostro trapasso.. ci accolgono... come nella casa degli spiriti.. di Isabel Allende..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0