username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sacro e profano

In una tela di ragno
viaggiano treni
quante notti, quanta distanza!

Splende una stella nel cielo nero
i ricordi son buchi neri
le fissazioni, asimmetrie

Dal fumo di un accampamento
riconosco la mia strada
nubile, straniera, controversa.

 

3
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/07/2016 02:52
    ESPRESSIVAMENTE ELABORATA IN SAPIENTI STROFE.
    LIETA GIORNATA.
    *****
  • Vincenzo Capitanucci il 13/07/2016 08:55
    il pericolo è viaggiare su un binario unico ( Fissazioni ).. unire sacro e profano è la meta dell'infinito ( come due linee parallele )... e dal fumo di un accampamento.. capisco che sono sulla giusta via.. li c'è vita..
  • Circasso il 13/07/2016 08:20
    Bella, riflessiva e mai stucchevole nel suo svolgimento.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0