accedi   |   crea nuovo account

La perfezione delle pietanze umane

La perfezione si sperferziona*
in quell'attimo sublime di congiunzione,
come punti lungo una linea retta,
che, nell'abbaglio della lontananza,
s'uniscono sapendosi disgiunti,
persi nel perso infinito.

Così la perfezione d'un tutto a posto,
non trova posto tra le pietanze umane.




14/7/2016

 

l'autore silvia leuzzi ha riportato queste note sull'opera

Termine grammaticalmente inesistente, ma foneticamente e poeticamente scelto per dire che la perfezione perde la sua perfezione quando abbiamo la percezione di averla raggiunta.


2
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 02/08/2016 10:38
    Diventi sempre più brava! Bacioni!
  • vincent corbo il 15/07/2016 10:19
    Una profonda e interessante riflessione.
  • Don Pompeo Mongiello il 15/07/2016 10:09
    Questa definizione trova in me un suo sostenitore e brava Silvia!
  • Rocco Michele LETTINI il 15/07/2016 02:47
    UNA SAGGIA QUANTO REALE SEQUELA POETICA CHE LASCIA RILETTEREE SULLA NOSTRA MUTANZA MORALE CHE PORTA TORMENTI NEL MONDO.
    IL MIO LODEVOLE GIUDIZIO E LA MIA LIETA GIORNATA SILVIA.
    *****

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0