PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il trionfo dell'amore

De le dita di due gentil mani
le corde de n'arpa soave toccan
lo bel suono s'espande fino ai nani
ne la rete de la fanciulla abboccan

Corrono a casa e de sudor traboccan
sono sette minatori ben sani
seppur lo più piccolo è come un can
con se portano gli avanzi dei pani

La vedon bianca in viso e guance rosse
ora non suona ma contenta canta
anche se ogni tanto s'ode la tosse

Prendono a ben volere la pupetta
ma dopo apparente morte un bacio
de principe la desta e se la porta

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/07/2016 07:41
    STRAORDINARIO SONETTO DON... PER UN TRIONFO D'AMORE.
    LIETA GIORNATA.
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0