accedi   |   crea nuovo account

Auguri a lume di candela

In ogni tua ricorrenza,
buon onomastico,
la mente m'impegni
anche se mai ti degni
neanche di un grazie.
Ti regalai una pianta,
non era un fiore,
e tanto t'irritasti,
ti dedicai poesie,
eran d'amor platonico
e ancor più ti turbasti,
ricorsi poi ad un bacio
ma era solo un cioccolatino.
Senza più risorse adesso
vivo nella speranza
di una cena a lume di candela
sperando che non diventi un cero
per la mia vetusta età.
Comunque vadano le cose,
se si ama per sempre si vive,
per atroce condanna diventerai,
ahimè, la mia eterna compagna
e non mi resta che dirti...
preparati a soffrire!

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/09/2016 08:18
    Comunque trovo il tuo modo di poetare, che va ben oltre ogni dilettantismo, tanto da avvicinarlo al classicismo dei grandi poeti e questa tua nè è la prova.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/07/2016 07:12
    Quando si ama davvero il sogno vince sulla realtà...
    Che siano auguri a lume di candela e non baci di cioccolatini.
    Sequela magistralmente costrutta... col cuore e... puro sentimento.
    Lieta giornata Andrea.
    *****

1 commenti:

  • Francesco Andrea Maiello il 22/09/2016 20:01
    Grazie Don per questa recensione da mettere in bella mostra. Di certo la farò leggere a qualche mio familiare (e critico letterario!) che considera le mie poesie... rime a cantilena!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0