username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Splende a me la fine

Il dolore d'inizio e fine,
splende a me la fine.
L'alba che tramonta,
splende a me la fine.
L'insita gravità in su
per la scrittura,
non è semplice l'esser leggero
quando è volontà profondamente
raccontare.
Splende a me la fine
dell'era di guerre di dèi
e d'idee.
Litania è violino dell'orbe
dell'iride ch'irradia
ogni mia zona di guerra.
Splende a me la fine
quando il Sacro Sangue adorato
per l'antica Gallia
dal passaggio di Lena
in coppa d'oro
sarà versato.
Splende a me la fine
del mio terrestre arbitrio,
del mio abito terrestre
là custode
d'aspirazioni celesti,
di sentimenti extraterrestri.
Splende a me la fine,
che dolore non è già più,
come l'espolodersi la Coscienza
di fuori del corpo altrove,
arrampicandosi per l'etere.
Splende a me la bella fine,
l'Unione che si sconsacra,
quell'alleanza esclusiva
qual mai vi include chiara e
vera sincerità.
Splende a me la fine
dell'assillante buio
ch'assaliva imperterrito i templi
degl'occhi.
Splende a me la fine
d'atmosfere pulite
d'orbite divine,
e tutto par così di libertà
e mai si protesta
per la vita nella verità,
e tutto par così di libertà,
e mai splende l'uomo libero.
Il racconto su di me è l'inetto

12345678

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 26/07/2016 07:16
    Non finiva mai ma è veramente bella, complimenti!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 26/07/2016 03:20
    UN EPICO POETAR IN INTENSI ET OCULATI VERSI.
    IL MIO ELOGIO E LA MIA LIETA GIORNATA MANUELA.
    *****
  • Andrea Calcagnile il 25/07/2016 17:15
    Splendida, hai raccontato cos'è la vita, complimenti.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0