PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ferdinando gioca a dadi con la morte

Ferdinando gioca a dadi con la morte.
si fa grosse bottiglie di birra e whisky
e prende molti medicinali.
non ama l'Europa;
l'Europa ha un nonsoché di fatiscente,
"è la decadenza" pensa lui
"la stupida mania degli europei
di amare solo quello che somiglia ad essi".
dal canto suo, lui vivrebbe a Singapore
o ad Hong Kong
o in Mali,
dove è la natura ad essere più forte dell'uomo.
e poi in Europa sparano nelle strade
e i bambini muoiono
e Ferdinando non vuole morire,
lui vuole restare bambino per sempre.
Ferdinando gioca a dadi con la morte
perché l'ha conosciuta di persona;
se la ritrova ogni tanto che gli penzola dalle ascelle
o sulla coscia
o tra i denti;
ella gli ha spiegato che la tristezza è solo un assaggio
di morte nella vita,
come la sconfitta
o il delirio
e Ferdinando lo capisce sin troppo bene, adesso;
egli sa che nella vita tutto è sterile e provvisorio,
sa che la disperata angoscia
e le lacrime
e il disagio
fanno parte del progetto globale
e lo accetta, silentemente.
"la vita è una cosa assai strana"
pensa Ferdinando,
mentre tira l'ennesimo dado nel vuoto,
tra una boccata di sigaretta
e un bicchiere di vino.
non vincerà;
nessuno vince alla fine,
l'importante è giocarsela bene,
con destrezza ed attenzione
e con una buona dose di coraggio,
quello è necessario.

 

3
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 01/08/2016 16:12
    Una poesia... non so nemmeno io come dire... stupenda!!! Davvero, complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 01/08/2016 12:53
    DILIGENTE ET RIFLESSIVO DECANTO.
    *****
  • vincent corbo il 31/07/2016 13:00
    Poesia che sembra muoversi in un gioco eclettico di luci e ombre.
  • Vincenzo Capitanucci il 31/07/2016 07:46
    i bambini muoiono
    e Ferdinando non vuole morire,
    lui vuole restare bambino per sempre.
    Ferdinando gioca a dadi con la morte
    perché l'ha conosciuta di persona.. e sa che è solo una illusione... una in più ...

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 31/07/2016 10:53
    L'importante è giocarsela bene
    Hai detto una cosa saggia amico, è una partita questa nostra esistenza e bisogna essere scaltri per sopravvivere e avere coraggio per ridere.
    Bella poesia davvero

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0