accedi   |   crea nuovo account

Lungo la spiaggia camminando

Dal gioco del mare
mi lascio sedurre,
iridescenti le sensazioni
-onde magnetiche-
ad infrangersi sull'arenile
del mio animo.

Non ha più confine
l'orizzonte delineato
dal lungo bacio
del cielo e del mare,

lingue di fuoco solare
dilatano le mie nebbie
alito di vento caldo
allontana le ombre del dolore..

Scalza e felice
come una bambina
sulla sabbia vellutata
camminando

colgo piacevoli ipotesi
di speranza
ad accompagnare nuovi sogni.

Nel mormorio
della calda estate
recupero energie perdute...

la calma del mare
schiude frammenti di gioia
e raro benessere.

 

3
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 04/08/2016 09:47
    Trasmette un senso di sereno vivere.
  • Vincenzo Capitanucci il 04/08/2016 08:27
    niente assomiglia di più alla nostra anima che il mare... anche nel suo lento evaporare verso il cielo..
  • andrea il 04/08/2016 07:42
    Mi piace camminare sulla spiaggia al mattino presto o nel tardo pomeriggio, sole poco invasivo e pochissima gente, ammiro il mare, il cielo e pensando a tutto non penso a niente, bella poesia.
  • Rocco Michele LETTINI il 04/08/2016 04:51
    FINALMENTE IL MARE... NEI SUOI SOLLAZZI ENEL SUO RITEMPRARSI.
    VERSI ECCEZIONALMENTE MAGISTRADI E... DI UN'AUREA FIRMA.
    LIETA GIORNATA LORY.
    *****

1 commenti:

  • roberto caterina il 04/08/2016 16:46
    L'importante, come dici, è recuperare energie perdute..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0