accedi   |   crea nuovo account

Terra promessa

Sbarcano d'ogni donde d'ogni razza e colore
approdano le sponde con rabbia e con dolore

cercano la chimera il nuovo paradiso
un po' di vita vera che molti hanno già speso

abbraccian la speranza che spesso li tradisce
appar senza coscienza a volte non capisce

qualcuno arriverà molti altri affogheranno
di un mar senza pietà i pesci ingrasseranno

qualcuno avrà fortuna (fortuna?) con il lavoro nero
avrà la pancia piena o un posto al cimitero

chi invece rannicchiato sul sagrato di una chiesa
non cambierà il passato con una mano tesa.

 

2
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 05/08/2016 20:01
    UN TOCCANTE ET REALE VERSEGGIO... RIUSCIRA' LA QUOTIDIANITA' A SMALTIRE TUTTI QUESTI SOPRUSI?
    ENCOMIABILE DECANTO ANDREA.
    *****
  • frivolous b. il 05/08/2016 12:17
    sembra un filastrocca... amara, amarissima... triste, vera e attuale, piaciuta!
  • vincent corbo il 04/08/2016 09:45
    Nelle tue poesie c'è sempre un occhio ai problemi sociali e questo le arricchisce ulteriormente.
  • Antonio Tanelli il 04/08/2016 09:18
    Una tragedia dei giorni nostri, affrontata con realismo... un saluto
  • Vincenzo Capitanucci il 04/08/2016 08:31
    Tristi realtà ... di una terra pro-messa.. dì-venienti troppo spesso un requiem..

1 commenti:

  • maria angela carosia il 05/08/2016 08:56
    Sì, purtoppo, non cambierà il passato... Un carissimo saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0