accedi   |   crea nuovo account

SPERANZA 2

Narcolettica noia,
Disperata pantomima,
Assuefatta trascinate operazione chirurgica...
Rifiuto dell’appartenenza
Poiché si crede sia nel nulla,
Dispersa,
Insensata e violenta..
E come foglie
Trascinate senza senso,
Conficcate e convergenti
Nell’oscura dimora
Un calderone o botte…
Nessuna identità si cerca...
Nessuna sponda si trova…

Ma il Tempo insegna!

L’Unico Vento esce
Da dentro,
Ruggisce e urla
E ognuno deve "prenderlo" e “catturarlo”..
…Fede nel Respiro..
Poiché il passaggio è Uno.. Unico.. Vero…Irripetibile..

Togliere spesse cortecce
Dagli occhi occlusi e ciechi
Vorrei riuscire
Ed afferrare mani tese,
Sorridere,
Dare conforto e gioia
E insieme poi magari
Afferrare il Vento...
Prendere il volo...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • laura cuppone il 05/12/2007 19:05
    È vero... alcuni di noi sono sfortunati e non sentono la speranza nè la fede..
    all'inizio c'è quest'immagine..
    se solo ci ascoltassimo un po' di più, dentro di noi, sentiremmo il Vento... il Suo Respiro...
    sono contenta di ispirarti sorrisi parlando di Lui...
    e sono contenta della tua visita..
    ciao Sara..
    Laura
  • sara rota il 05/12/2007 17:44
    Mi regali la gioia donandomi i sorrisi che emergono leggendo led tue opere, anche se questa all'inizio mi è sembrata un po' fredda.
  • laura cuppone il 02/11/2007 08:36
    Nessun ringraziamento..
    niente è per caso!!!

    in questa poesia esorto proprio questo ragionamento.
    Cogliere la vita nel suo attimo..
    cogliere il Vento interiore..
    e forti di questa presa di coscienza aiutare, per quanto sia possibile, chei non ce la fa da solo..

    lo visiterò volentieri Claudio.

    grazie a te della visita.
    un abbraccio
    Laura
  • CLAUDIO CISCO il 02/11/2007 04:35
    grazie per quello che mi hai scritto riguardo i miei versi "SOLO NEL BUIO". ti invito a visitare il mio sito
    www. attraversandoilsole. co. nr
  • laura cuppone il 31/10/2007 01:29
    ... infatti lo avevo capito..
    e ti ringrazio ancora...
    un abbraccio
    L
  • Maria Lupo il 31/10/2007 01:23
    Era solo un'impressione personale e la confermo. Tanto meglio se riesci a scrivere di getto usando immagini ricercate, semplicemente si conferma la tua bravura, infatti era un complimento
  • laura cuppone il 31/10/2007 00:49
    il mio più grande difetto, a detta di molti è quello di non scrivere mai calcolando qualcosa..

    nessuno studio..

    di getto, come sempre..

    ciao Maria..
    grazie di averla letta..
    L
  • Maria Lupo il 30/10/2007 23:57
    Molto coinvolgente. Le metafore sembrano più studiate che in altre poesie, comunque molto belle.
  • laura cuppone il 30/10/2007 08:31
    Ciao Dona..
    Vuoi venire anche tu?
    il vento è forte... il cielo è grande...

    le nostre mani pronte..


    grazie dolce Donatella.

    ciao L
  • Donatella il 29/10/2007 15:56
    Molto intenso questo messaggio di speranza e amore di te verso chi non riesce a collocare i propri sogni e bisogni di se... stupendo il messaggio ad Angelica voi due insieme a spiccare il volo! Grande Laura.
  • laura cuppone il 28/10/2007 23:18
    Grazie Ugo..
    potersi donare è una grande felicità...
    riuscire a far"prendere il volo" una grande gioia...

    ciao L
  • Ugo Mastrogiovanni il 28/10/2007 19:44
    Rifiuto della stasi, dell’apparenza, decisa reazione, una formula che serve al poeta per eliminare ostacoli insormontabili e vibrarsi per assimilale poco a poco i sentimenti altrui e donarsi, soccorrere, aiutare; deduco sia questo il compito che si prefigge Laura C. con questi versi dalla poetica sottile ed erudita.
  • laura cuppone il 28/10/2007 01:35
    Ti adoro Angelica...
    quando ho pensato al volo... c'eri anche tu con me. ed io con te... lo sai?
    un bacio
    L
  • Anonimo il 28/10/2007 01:21
    Mai arrendersi dinanzi alla noia, alla piattezza delle giornate,è uno spreco di tempo prezioso, quello di commiserarsi, di arrendersi alla routine.
    Stesso senso di onipotenza, voler convincere gli altri che bisogna aver coraggio e speranza, perchè vivere sorridendo è l'unico modo di affrontare il tempo, senza morire prima, della certa morte.
    Anche tu hai preso un bell'impegno, sono sicura che almeno le persone che ti stanno affianco, ti ascolteranno.
    Vivere dell'unicità dell'istante, mia unica filosofia.
    Molto bella, gli ultimi versi stupendi.
    Ciao Laura.
    Angelica
  • laura cuppone il 28/10/2007 01:01
    Vittorio... la tua "generosità" mi commuove...

    va bene...
    l'individuo è disilluso... dorme e non pensa di avere i minuti contati., non si rende conto di essere unico... e che il suo passaggio è un dono...
    spreca tempo...
    si dispera..
    si "annoia"...
    vorrei tanto riuscire a "risvegliare" almeno in chi mi sta vicino, un briciolo di speranza..
    perchè il volo... c'è..
    è reale..
    tanto quanto la polvere e l'inquieto vivere nella noia.
    sai... a volte chi soffre davvero ha la capacità di sorridere davvero...

    ciao.. grazie..
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0