username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Consoliamoci con Youporn

Noi uomini stuprati da dio sappiamo
sin troppo bene che il vecchio giradischi
della nostra natura suona eternamente
la stessa rinfusa musica della sensualità
femminile. Se c'è un pensiero, esso è
per le donne. Se c'è uno scopo, esso è
quello di scoparsi le donne più belle
al mondo senza cacciare di tasca un euro.
La nostra felicità è in loro; ed è per questo
che siamo infelici. Ci massacrano senza
fiatare. Ci gratificano con occhi di gatto
selvatico alle nostre offerte buffe e pietose,
ma più per vanità o fellonia che per amore.
Del resto, noi stessi non abbiamo amore
da dare, piuttosto rutti e cambiali scadute.
Oggigiorno comprendersi col gentilsesso
è come attraversare un oceano a braccia nude:
non sai dove vai, e sai che prima o poi,
per indoma che sia la tua volontà, muori
e addio. Allora, non ci rimane che youporn
con le sue fiche di ferro esposte in vestina
come antidoto al nostro patetico nulla.

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 08/08/2016 21:58
    una storia vecchia come il mondo, cominciò con Adamo ed Eva se non sbaglio... del resto anche per le donne la vita non deve essere facile con noi, appunto... ed una volta c'erano i casini, oggi youporn, si risparmia certo, e non c'è nemmeno il rischio d'innamorarsi, c'è solo uno scherno davanti a noi, tutto nuovo, ma anche tutto vecchio
  • Rocco Michele LETTINI il 08/08/2016 14:17
    Hai sequelato eloquentemente tutto il nostro strampalato percorso.
    Ci rimane davvero... YOUPORN.
    LIETA SETTIMANA ANTONINO.
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0