PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dio è un Poeta che non dorme la notte

nottata in casa,
il 15 di Agosto,
-fiotti di sudore
che colano
come rivoli di Pietà
sulla scrivania-
per la gloria, per la vanità;
stare qui,
davanti ad un computer,
dannatamente serio,
vuoto come una sporta per la spesa
bucata ed insignificante,
a scrivere questi
INUTILI
pruriti mentali
che vaneggiano nel NULLA.
la vita di un decerebrato.
la birra che galleggia
nei substrati di grasso ed imbecillità
per cercare la parola perfetta.
(la birra è il vizio
che fa sbocciare le rose)
una vita,
questa vita,
stolta e banale,
cullandomi nell'illusione
che delle misere parole,
una dopo l'altra,
messe in fila,
possano toccare l'abbaglio decisivo.
credendo e sognando
che non sia il genio
l'unico destinatario
della Poesia,
ma piuttosto
la volontà imprescindibile
di vincere la morte
con smunti geroglifici
di pura furia.
Dio
è
un Poeta
che
non dorme
la notte.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 16/08/2016 10:46
    Dio accende i nostri conflitti interiori e li fa sbocciare...
  • Vincenzo Capitanucci il 16/08/2016 08:15
    la birra è il vizio
    che fa sbocciare le rose) ... che sia birra rossa... Dio
    è
    un Poeta
    che
    non dorme
    la notte... e non Ti lascia dormire..

2 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 16/08/2016 13:54
    hai decantato l'insonnia del Padre Nostro per i nostri misfatti.
    *****
  • silvia leuzzi il 16/08/2016 12:50
    Dio
    è
    un Poeta
    che
    non dorme
    la notte.
    La poesia è un mezzo espressivo e tu urli l'insoddisfazione, la noia d'opulenza occidentale che dona cibo ma non sapienza e nelle notti calde d'agosto è forte l'odore nauseante di questo vuoto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0