PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vergine del mai più

Tu
sei invisibile
sei come goccioline che imperlano muri di sassi
come l'umidità che penetra nelle mie ossa;
ti sento.
Non importa dove sei
con chi sei
chi sei.


Sei trasparente
ma io so che ci sei.
Anche adesso che sembri morto
che tutto qui attorno sembra morto,
avverto la tua presenza.

Sei una pellicola distesa sulla mia pelle,
un velo.
Io mi sento così reale
anche se non ti vedo, anche se tu non sei fisicamente qui con me
ma io ti sento
anche adesso che mi sembro morto,
e morto è tutto quello che c'è qui attorno
come queste foglie settembrine
che marciscono al contatto con i miei bianchi
piedi da vergine del mai più.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 23/08/2016 06:10
    il vergine del mai più .. si toccò le mani.. e sentì una pellicola trasparente sulla pelle.. inebriarlo d'Amore.. e tutto quello che sembrava morto... tornò a vita..
  • silvia leuzzi il 22/08/2016 19:34
    CHE BELLA AMORE! Così intenso questo rapporto tra te e una sensazione extracorporea di una presenza che è pensiero, è sentimento. Il finale mi ha tolto il fiato: piaciutissima

2 commenti:

  • frivolous b. il 23/08/2016 09:53
    Vi adoro ragazzi!!!! Grazie Silvia perché sei la zia migliore del mondo, grazie a Vincenzo per i commenti sempre competenti... e Loretta? Che dire grazie di CUORE cara!
  • loretta margherita citarei il 23/08/2016 06:49
    belle metafore, intrisa di malinconia, molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0