username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La luna mi osserva, stanotte

La luna mi osserva,
stanotte.
Ed io la schivo
per non morire
ancora
in un suo riflesso
evanescente; che mi ricordi
quanto tempo sia trascorso
dall'ultima ora
in cui, forse,
sono stato felice:
in quel dolce abbraccio,
in quelle dolci labbra.
I miei migliori anni
sono passati così:
la luna che mi osserva
ed io che la schivo
perpetuamente
per paura
d'innamorarmi
di nuovo.

 

4
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 01/09/2016 07:50
    ESPLICITAMENTE UN SENTITO ET INTENSO POETAR...
    NON C'È UN'ALTRA VOLTA NELLA VITA PER SBAGLIARE... QUESTO EVINCO ANTONINO.
    LIETA GIORNATA.
    *****
  • andrea il 31/08/2016 10:11
    non credo che si debba avere paura di riinnamorarsi, piuttosto si dovrebbe cercare di non ripetere alcuni errori, almeno credo, bella, saluti

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 01/10/2016 10:32
    Hai paura di rivedere la luna e di ricordare, di essere da solo coi tuoi pensieri e finire per riinnamorartene.
    Molto profonda.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0