accedi   |   crea nuovo account

Disposto alla lotta

oggi su di me giace una smania di felicità,
alle 3 e 07 della notte, bevendo acqua
gassata tra la coscienza e l'irragionevolezza
di un magico gesto consueto: scrivere.
i pensieri come sprovvedute puttanelle
sono caldi
e istigano alla ribellione,
mentre il dolore del mondo sta là
crudo e indifendibile
aggredendo la pazienza dei vivi a resistere ancora.
accendo una sigaretta come dinamite
e sogno nel mio futuro
altre notti che abbiano il sapore della vittoria.
triste ragazza del mio passato
anche di te sogno
adesso
perché la vita è viola nella sua incompletezza
e ciò che serve è un'azione costante
di flussi che s'uniscano
in un unico scorrimento.
vivo in una crepa di luce
dimenticato, assente
e sfido la meccanica dell'appassimento
a una lotta assurda e irragionevole;
questa notte ho vinto ho vinto ho vinto
e mentre le palpebre cominciano
a cascarmi dalla stanchezza
rido di tutte le mie ferite
folle come un cacciavite
e apertamente disposto a una nuova guerra.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0