PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In cima

A volte l'amore è qualcosa di strabiliante,
è assurdo ciò che riesce a creare nel nostro cuore.
Forse è pure più assurdo quello che tu riesci a farmi.
Non conta quanto lontana tu sia,
a me sembri così tanto vicina da poterti addirittura sfiorare.
Anche perchè a sfiorarsi sono le nostre anime,
desiderose di un contatto ravvicinato ed interminabile.
Accompagni le mie giornate nonostante la distanza,
conquisti la mia mente penetrando in tutto il corpo.
Illumini le mie notti e proteggi i miei sogni,
che son fatti di me e di te.
Ho il tuo sorriso impresso nella testa,
ed i tuoi occhi vivi nei miei.
Il primo pensiero, quello più costante,
l'ultimo di ogni giornata, l'unico.
Perchè ogni pensiero si ricollega a te;
sei in cima ad ogni mio giorno.
Tu sei il mio giorno, tu sei i miei giorni.
E, più in cima di te, non può esserci nient'altro.

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Circasso il 07/09/2016 09:12
    Un canto forse esasperato dalla lontananza che non è lontananza, dall'amore che non è amore ma qualcosa di più, dall'attesa che non è attesa perchè vive in te!
  • Antonio Tanelli il 07/09/2016 06:21
    Pare quasi una dolce dedica, chissà... oltretutto mi ha rievocato una poesia di Antonia Pozzi.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/09/2016 05:04
    "Tu sei il mio giorno, tu sei i miei giorni..."
    È il vero amare ad essere elevato in eccezionale decanto pregno della purezza dei sentimenti.
    Serena giornata Gianni.
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0