PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lassù qualcuno mi ama

Inutile negarlo
lassù qualcuno mi ama
ed io lo sento
fin quaggiù
stravolto come sono
da un eterno
miracolo d'amore

e tosto riappare
in stigmate di luce
un corpo immortale
asceso dal putrido legno
vivida reminiscenza
d'un'altra epoca
un altrove
ritrovato in me divino

la matita del Signore
ha ridisegnato
iperbole di sogni incompiuti
e nitidi schizzi
di venerabili parabole
assunte
come pane quotidiano

mi nutro deliziandomi
di portenti
in questa totale
simbiosi di cielo
aspergendomi in solenne
libagione
come sacre gocce di nuvola

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 10/09/2016 11:57
    UNA RELIGIOSA QUANTO DEVOTA OSSERVAZIONE SUL "PADRE" CHE NON VEDIAMO... CHE TANTO TRASMETTE IN NOI...
    VERSI D'ECCELSO IMPATTO...
    SERENO FINE SETTIMANA ANTONIO.
    *****
  • Don Pompeo Mongiello il 10/09/2016 10:42
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua bellissima.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0