accedi   |   crea nuovo account

Voler morire così ( A Tiziana)

Indugia tormento nella mente
intimorita dallo scherno,
dalle infamie di costrette visioni,
dalle frasi di spregio.
Tu ora chiamata donna puttana,
piangi pudore.
E non capisci la crudeltà
di quelle intenzioni
mostrate per ferirti...
Sì, forse fiducia
ha tradito discrezione,
ha tradito il tuo mondo
di desideri.
E la tua mente, a tal punto disperata,
decide di zittire paura,
eliminare vergogna,
e trova o induce soluzione...
Ma voler morire così
è la tua sconfitta,
donna, tu sempre e solo
cuore meraviglioso di donna,
non sai che di quelle ingiurie,
che deridono il tuo aver inteso
ingenuamente l'amore,
ne resterai tuo malgrado
ugualmente inerme prigioniera,
forse, anche... in un ricordo.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/09/2016 11:37
    UN PROFONDO ET TOCCANTE DECANTO CHE RICORDA LA DECISIONE ESTREMA DELL'INDIFESA ET FERITA NELL'ONORE DELLA INDIMENTICABILE TIZIANA..

1 commenti:

  • Anonimo il 15/09/2016 11:12
    Grande Mariella a ricordare questa ragazza. Sono davvero angosciata per quello che ci sta capitando. Un abbraccio ho molto apprezzato questa tua poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0