PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Last poem

Immemore alle soglie del buio
È la parola che canta
In cerca di lucidi
Ippocastani e
Primi freddi
Continua
La sua
Corsa
Non
Tesa
La sua
Passione è
Istante nuovo
Rimasto solo con
Dio, prende una strada
Traversa non triste ma con
La caparbia forza di un granello

Svanito in una troppo colma clessidra

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 24/09/2016 11:11
    Una clessidra troppo grande che risucchia il tempo.
    Piaciuta.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0