username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

"Colline al tramonto"

Primavera sulle colline:
nuance, risolini d’amore
guizzati al gaio fine.

Nivei albori, melodia,
lemmi incuneati al cuore,
ora tizzoni di rabbia mia.



A ponente del coltivato campo,
nella tolda di memoria
anniderò il viso esanime e stanco.

Edere di carezze
isseranno la vecchia collina, senza rimpianti e noia,
compagne di lapalissiane tenerezze.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • giorgio giorgi il 09/03/2013 19:42
    Versi preziosi ed immagini che ben rendono lo stato d'animo dl poeta.
  • laura cuppone il 29/10/2007 09:18
    si, Alessandro, lo hai fatto!!

    ciao L
  • Alessandro Castellarin il 29/10/2007 09:14
    Spero di aver condiviso emozioni...
  • laura cuppone il 28/10/2007 10:37
    bella considerazione spazio-temporale...
    il" ruolo".. segue alla perfazione le stagioni e i suoi percorsi...
    ma può nevicare in agosto... o acciecarti il sole in gennaio..
    non si sa mai!!!

    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0