accedi   |   crea nuovo account

'El brunir che precede la notte

Con tramonti precedi del ciel innato
'el l'imbrunir che s'appressa,
Con cori dolci ricordi ed essa,
Da li miei occhi ora son accecato.

Del sol'la forte luce che affrancato,
Lo posto lasciar per la notte annessa,
Che col suo calor riman anch'essa,
Per lo spazio a' venir ne son affezionato,

E mentre tu sei lì, nel timor del tuo cor' andato,
Io che vago per la onda brigantessa,
Che del laccio il mio dipartir si tessa.
Della quiete del suo calor disperato.

Oh di me accogli nel tuo anonimato,
Che dallo alto della nube impressa,
Io veda la tua figura non più ressa,
Di tanto el amor mio condannato.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0