PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alla mia vecchia donna amata

mantieni il dolore
a distanza,
mantieni gli uccelli
lontani dal tuo seno.

e chiudi se puoi
il rubinetto dell'inadeguatezza,
impara le cose semplici,
le cose semplici
che i maestri esigono
dalla tua intelligenza.

ricorda che il premio
è la tua libertà.

l'amore è un gingillo
chiuso a chiave in un cassetto.

un ricordo lontano
troppe volte
diventa un peso insopportabile.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 30/09/2016 14:23
    Un ricordo lontano è ingombrante e pesa tantissimo. Vero, hai ragione. E non c'è miglior premio della libertà.
  • silvia leuzzi il 29/09/2016 18:47
    mi piacciono i versi che dicono ma che lasciano alla mente il privilegio di fantasticare, di vedere e godere tra un sema e l'altro. Bravo Ferdinando buona serata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0