PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anna

Anna
o
Nannarella
come ti
chiamavano tutti
affettuosamente

Donna grandissima
Donna straordinaria
Donna indimenticabile

Un mito di altri tempi
Un mito irripetibile

Oramai non ci sei più
da molti anni
sei volata in cielo
la malattia
brutta bestia
ti ha strappato
dalla terra
dai tuoi tanti
personaggi
veri
e tristi
come te

Ma quanti ricordi
ricordi di una bambina
ricordi miei
ricordi di Sandra
mi rivedo allora a nove anni
una voce
annuncia
al TG
la terribile notizia
il mio viso irrorato di lacrime
un dolore mi lacera il petto

La Signora Morte
è giunta
e ti ha preso tra le sue braccia

Cominciano a girare nella testa
vorticosamente ricordi
in bianco e nero
e mi rivedo
ancora
a casa
seduta sul divano
come spettatrice

123

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 30/09/2016 06:17
    L'attrice immensa, la donna, il mito.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/09/2016 10:21
    ORGOGLIOSAMENTE DONNA... PER UNA DEDICA PROFONDA QUANTO ARGUTA...
    IL MIO ELOGIO E LA MIA SERENA GIORNATA.

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 29/09/2016 18:46
    Una bella dedica ad una grande donna e una grande attrice che " è più prosa che poesia " per dirla alla Rino Gaetano, ma comunque scritta con il cuore e questo è quel che conta. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0