accedi   |   crea nuovo account

Parole indecifrabili

sottoposto alla luce
nel campo visivo della mia follia
vedo il baratro dove affondano
i miei piedi;
ciò che ho visto stabilisce
il senso di me dopo il disastro.
quello che non vedo sono
le ragioni della resa,
il rozzo cono d'ombra
che delimita lo spazio,
il significato nascosto
di questo disagio.
ho letto tutto di me
nell'accettazione del tonfo,
ma la lingua di tale questione
ha parole indecifrabili.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 30/09/2016 14:15
    Dopo il crollo ci si rende conto della sconfitta, della perdita di forza e coraggio ma non tutto si comprende.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0