accedi   |   crea nuovo account

Volti

ho un problema con
i volti umani.
i volti umani
sono il mio cancro prematuro,
un tormento supplementare
a tormenti comuni.
cerco di tenerli alla larga,
come posso, a modo mio,
ma essi trovano sempre
una ragione per sorprendermi;
queste facce hanno qualcosa
di oscuro,
dalla più spiritualmente
espressiva,
alla più insignificante.
ogni faccia.
sono velatamente oscure.
ho qualche problema
con loro e con la loro
mentalità
e questo è il cruccio
più corposo della mia vita.
gli uomini mi deformano
e io, qualche volta,
deformo me stesso
perché non vorrei essere qui,
adesso.
a volte do la possibilità
ad una persona
di entrare nel mio
campo emotivo,
mi apro a lei, gratuitamente.
la fiducia è uno strumento
da uomini forti,
questo lo so,
ma le persone
mi hanno puntualmente
deluso,
con le loro facce
di discordia,
il loro senso di individualità.
ora accendo la tv,
cerco la distrazione, la fuga.
su rai tre danno un film
di Leos Carax.
troppo impegnativo
a quest'ora.
faccio zapping
col telecomando.
canale 34.
Grande Fratello Vip.
personaggi frivoli
coi pettorali pompati,
l'addome depilato,
in mini-costumini
dai colori sgargianti.
guardo il mio cane dormire
sul divano.
la sua figura
mi da conforto.
un'immagine bella,
finalmente.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0