PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La patacca

N'arloggio che 'nava bene sur gilé,
de argento dorato e dentro no ricordo,
na foto de chi fu e nun è più,
l'urdemo a dargli corda,
fra le mani me lo ritrovo
e segna ancora la sua ora,
lancette ferme e silenziose
sembrano rispettare
lo fu possessore,
ed i ossequiante
de novo lo ripongo.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 03/10/2016 03:35
    Espressamente straordinario nel suo arguto costrutto...
    *****

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0