PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le scarpe

ricorda le scarpe,
scarpe per andare a lavoro,
scarpe per scalare montagne,
scarpe per incallire i piedi.

tutti voi conoscete
il senso
di questa fatica.

una nottata a Posillipo
mano in mano con la tua ragazza
sotto una luna antica come la vita
e gialla d'amore e di speranza
non è il significato della faccenda.

posso sentire la puzza acre del sudore
arrampicarsi sulla peluria sporca
delle mie narici;
questa è la ragione necessaria
del dolore e della perseveranza nel dolore,
il senso delle cose mortali e di tutte le cose vive.

un uomo grida:
aiuto aiuto

il cieco movimento dei pianeti
nasconde la ragione
di quest'irrequietezza.

oltre i tuoi dubbi
ricorderai le scarpe,
la loro natura contenitiva,
così irosamente segnate
dal movimento del piede,
il modo in cui calcarono
le strade facendoti male ai talloni.

esse hanno dentro il segreto

oppure forse la verità sta
in quell'uomo a piedi nudi sdraiato
su una sedia a dondolo?

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 04/10/2016 05:03
    Bella questa associazione tra scarpe e poesia che io ricavo come sottotesto...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0