PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'alba, la morte

Cosa vuoi che succeda
in una notte
sarà calata la rugiada
una ruga impercettibile
che scava, invisibile
il tempo, il tempo
è la vita stessa

I tempi, i tempi dei tempi
tutte le mie allergie
come pupazzi gli uomini da sempre
si muovono tutti insieme
ed io solo, solo
come una barca
sbattuta dai venti

Questa mattina guardavo la montagna
lontana
le luci delle case, nell'ombra
in alto un chiarore
l'alba, la morte
la luce delle luci

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • ciro giordano il 08/10/2016 16:16
    grazie Silvia
  • silvia leuzzi il 08/10/2016 12:36
    Ossimoro pungente come l'aria fresca dell'alba. Davvero bella bravo Ciro, non ti smentisci mai a rileggerci

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0